Theta Healing : usare le onde cerebrali Theta per guarire corpo e mente

Per spiegare questa la tecnica del Theta Healing che a una prima lettura può apparire difficile o presentare aspetti apparentemente ‘misteriosi’ occorre sapere che esistono cinque diverse frequenze di onde cerebrali: Beta, Alpha, Theta, Delta e Gamma. Le prime, Beta, sono quelle che usiamo quando stiamo pensando, parlando, comunicando, quindi quando siamo attivi e vigili. Le onde Alfa, che si muovono a una frequenza di 7-14 cicli al secondo sono quelle emesse dal nostro cervello quando siamo in uno stato meditativo o di profondo rilassamento, ed hanno importanti e benefici effetti sulle persone; lo stato Delta si produce quando si è immersi nel sonno profondo, mentre le onde Gamma, dette anche onde Ologrammatiche, stimolano il rilascio di Beta endorfine e sembrano essere coinvolte nell’attività mentale superiore, incluse percezione e consapevolezza.

Lo stato mentale Theta

Lo stato mentale Theta equivale a uno stato di profondo rilassamento, che corrisponde a quello in cui si sogna o che viene usato nell’ipnosi; le onde cerebrali rallentano a una frequenza di 4-7 cicli al secondo, e si ha accesso a sensazioni di assoluta e perfetta calma. Le onde Theta governano la parte della nostra mente che si trova tra conscio e inconscio; trattengono le memorie e le sensazioni e inoltre governano gli atteggiamenti, le convinzioni e i nostri comportamenti. Queste onde trasmettono una profonda sensazione di benessere, sono sempre collegate alla creatività, all’ispirazione e si crede che questo stato permetta di agire al di sotto della mente conscia.

In pratica cosa succede nello stato mentale Theta:

  • Si allevia lo stress, si promuove una sostanziale e duratura diminuzione nell’ansia in chi ne è soggetto
  • Si facilita un rilassamento fisico profondo e la chiarezza mentale
  • Si aumenta la capacità verbale, la performance verbale e il Quoziente Intellettivo
  • Si sincronizzano i due emisferi del cervello
  • Si evocano immagini mentali vivide e spontanee, il pensiero immaginativo e creativo, si riduce il dolore, si stimola il rilascio di endorfine

Questa tecnica è stata sperimentata, messa a punto e insegnata da Vianna Stibal, naturopata americana che ha scritto diversi libri su questo tema e attualmente tiene corsi e forma operatori negli Stati Uniti; lei stessa ha sperimentato su di sé prima di tutto questa tecnica e ottenuto risultati sorprendenti in termini di guarigione e di cambiamento su tantissime persone, dal 2002 ad oggi.

A cosa serve in pratica il Theta Healing

I benefici più sorprendenti del Theta Healing riguardano il lavoro che si può fare sulle convinzioni (a livello storico, genetico, subconscio e dell’anima) andando a modificare convinzioni limitanti e spesso inconsapevoli, come quando sono introiettate dalla famiglia (es. “la vita è una continua lotta e un sacrificio”) oppure quando derivano da coscienza collettiva (es. “certe malattie sono incurabili”), oppure lavorare su paure e credenze base limitanti (es. “il denaro è immorale”) o altre che hanno avuto origine da traumi e che ancora oggi, pur non avendo ragione di esistere, governano in senso restrittivo la nostra esistenza. Con i test muscolari abbinati ad un lavoro di “scavo” si può andare ad individuarle e rimuoverle nello stato Theta, si può andare ad inserire sentimenti che possono mancare (che non possono mai essere in contrasto con il sistema etico della persona trattata) e risolvere carenze in tempi brevi. E’ estremamente interessante, inoltre, il lavoro per individuare eventuali convinzioni erronee che promuovono il mantenimento della malattia e di fatto impediscono la guarigione.

Come si svolge una sessione di Theta Healing

Occorre rivolgersi ad un operatore riconosciuto in Italia da Think (ThetaHealing Institute of Knowledge) il quale effettua un colloquio in cui si identificano gli obiettivi che la persona desidera raggiungere, si testano le credenze e le convinzioni, e si lavora nello stato Theta, per ottenere i risultati desiderati. A seconda di quanto radicate e datate siano le convinzioni che bloccano la persona nel raggiungimento dei suoi obiettivi i tempi di lavoro possono variare, ma spesso già dalla prima seduta si possono rilevare considerevoli miglioramenti. E’ importante sapere che le sedute di Theta Healing non sono assolutamente invasive e di solito la persona che si fa trattare riporta uno stato di profondo rilassamento al termine della seduta, che già di per sé è molto benefico. Insomma, molto più semplice e piacevole da provare e sperimentare, piuttosto che capirlo a livello intellettuale!!

di Manuela Palchetti

Share This: